CATTIVI INCONTRI

Ciò che segna, insegna!

THE ORIGINALS E LA CONQUISTA DELLA LIBERTA’

the originals

Il telefilm The Originals, spin-off della famosa serie tv Americana The Vampire Diares, è anch’esso ricco di contenuti psicologici. In questa serie tv, vi è anche una psicologa che si fa portavoce di questi contenuti in maniera più diretta. Klaus, protagonista principale, sta per avere un figlio ed è spaventato da questo perché non ha mai ricevuto l’amore di suo padre che lo ha solamente perseguitato. In realtà, non è il suo vero padre, ma solo il suo patrigno, anche se lui insiste nel chiamarlo padre perché lo ha ferito, dice, come solo un padre sa fare. Quando scopre che sua sorella, circa un secolo fa, fece venire in città il padre per farlo scappare o uccidere, si adira con lei e cerca di ucciderla, ma desiste perché l’amica psicologa ed il fratello gli dicono fosse diventato cattivo come suo padre. All’ultimo, sceglie di non identificarsi con la figura maschile che ha avuto come riferimento fin dalla prima infanzia e si interroga sul perché il padre fosse così cattivo, ipotizzando che forse anche il padre di suo padre gli rendeva la vita impossibile, sottovalutandone le capacità ed inclinazioni e deridendolo.

In un percorso di psicoterapia, uno degli obiettivi cardini è l’Individuazione del Soggetto, dunque, il capire chi veramente è, la sua vera identità e questo processo è, spesso, facilitato mediante un processo di separazione dalle proprie figure genitoriali. Vengono prese in rassegna le caratteristiche del Soggetto ed attribuite all’educazione materna o paterna e ci si chiede se si è così perché si è incorporato un comportamento genitoriale o se questo comportamento appartiene solo/anche a se stessi. Le situazioni di empasse della vita quotidiana possono essere ricondotte a problemi di separazione dalle figure genitoriali, ad esempio, un figlio può aver paura di innamorarsi o di esprimere i propri sentimenti, in particolare la fragilità, perché aderisce, anche involontariamente, al mito familiare, secondo il quale i maschi non possono piangere e devono essere forti. Questo mito, incorporato, può portare a situazioni di rotture matrimoniali finché il Soggetto non si libera da questo fardello della fortezza e riesce ad esprimere i propri sentimenti.

Altro processo psicologico importante, che emerge dalla serie tv, può essere il perdono dei propri genitori, attribuendone parte delle colpe all’educazione che hanno ricevuto e, dunque, al modo di relazionarsi che hanno imparato e ripetuto con i figli, non conoscendone di nuovi e, quindi, non potendo scegliere.

Nuovamente, siamo in presenza della possibilità di scegliere tra più opzioni come competenza sociale per vivere una vita che è la propria e non quella a cui ha pensato per noi qualcun Altro.

Per vedere il telefilm, clicca qui.

Susanna Premate

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 03/01/2015 da in ciao con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: